Sul web un finto farmaco contro il virus

Oscurato dalla Guardia di Finanza un sito web che pubblicizzava un farmaco antiretrovirale come rimedio miracoloso per combattere il Coronavirus. Prodotto all'estero, il prezzo superava i 600 euro la confezione.

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Firenze, in collaborazione con i colleghi del Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza, hanno proceduto, nei giorni scorsi, al sequestro e al conseguente oscuramento di un sito web che pubblicizzava e commercializzava on line un farmaco antiretrovirale, da utilizzare per contrastare il Coronavirus.

Il costo del medicinale, prodotto all’estero, era di oltre 640 euro per ogni confezione da 120 pillole. Il tempestivo intervento ha consentito di impedire l’imminente attivazione di altri due siti finalizzati a pubblicizzare analoghi prodotti.

Il farmaco era presentato utilizzando una forma lessicale alquanto imprecisa e approssimata, capace tuttavia di ingenerare potenziali ed erronee aspettative nei possibili acquirenti.

In particolare, le modalità di promozione, offerta e commercializzazione del farmaco sono in contrasto con la normativa nazionale, che non consente la vendita on line dei farmaci che richiedono la prescrizione medica. La vendita on line, infatti, è possibile solo per i farmaci senza obbligo di prescrizione, i cosiddetti SOP, che comprendono i farmaci da banco, detti anche OTC (Over The Counter), qualificabili come medicinali da automedicazione, solitamente indicati per disturbi di lieve entità.

Le violazioni riscontrate spaziano dalla truffa aggravata alla somministrazione di medicinali senza autorizzazione e in modo pericoloso per la salute pubblica, fino all’esercizio abusivo della professione di farmacista.

Le indagini sono coordinate dal Sostituto Procuratore Giovanni Solinas della Procura della Repubblica di Firenze.

error: Content is protected !!